Ultime Novità

newTermini di presentazione domande CIGO
Area: Contrattuale

Con il messaggio n. 4275 del 31 ottobre u.s. l’INPS fornisce alcuni chiarimenti operativi, con particolare riferimento ai termini per la presentazione delle domande per gli eventi oggettivamente non evitabili. Nel ricordare che per questi casi le domande presentate entro la fine del mese successivo a quello in cui si è verificato l’evento, l’INPS precisa che l’azienda è tenuta a valorizzare l’apposito campo “data inizio effettivo” presente sul modulo di domanda, necessario ai fini dell’individuazione dell’esatto giorno in cui ha inizio la sospensione; in assenza di tale specifica indicazione, viene considerato come inizio della sospensione dell’attività lavorativa il lunedì della prima settimana oggetto della domanda.
Altra precisazione riguarda le istanze di CIGO per eventi meteo che si verificano in mesi diversi, stante il fatto che numerose aziende presentano un’unica domanda entro il termine del mese successivo a quello in cui si è verificato l’ultimo evento meteo; ciò accade anche quando detti eventi sono collocati nella settimana compresa tra la fine di un mese e l’inizio di quello successivo. In questi casi la domanda deve essere presentata entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello in cui si è verificato il primo evento meteo; in alternativa, l’azienda può presentare domande distinte con riferimento a ciascuno dei mesi in cui si sono verificati gli eventi meteo, rispettando le relative scadenze di legge.

newReport sull'andamento del settore Edilizia
Area: Ricerche

Nel secondo trimestre del 2017, sulla base dell’indagine congiunturale promossa da Edilcassa Veneto e Unioncamere Veneto su un campione di 600 imprese con almeno un dipendente, il fatturato delle imprese di costruzioni ha registrato una situazione di sostanziale stabilità (0,1%).
Le imprese non artigiane registrano un valore positivo pari a +0,4 per cento mentre quelle artigiane evidenziano una debole variazione negativa del fatturato (-0,1%), che tuttavia nella dinamica trimestrale mostra un miglioramento rispetto al dato relativo del primo trimestre dell’anno.
Se dunque da un lato il trend delle imprese non artigiane cresce positivamente da tre trimestri, quello delle artigiane mostra segnali confortanti.

Sul versante dell’occupazione a livello dimensionale si registra una dinamica negativa nelle imprese di piccola dimensione (da 1 a 5 dipendenti) pari a -0,7 per cento mentre le medie e le grandi imprese evidenziano una situazione di miglioramento (+1,2% da 6 a 9 addetti e +0,5% oltre i 9).

Per l'analisi dettagliata consulta il report.
newAttivazione gestione documentale per malattie e/o infortuni
Area: Denunce
A partire dalla denuncia mensile di Ottobre 2017 i certificati di malattia e/o infortuni e i cedolini paga dovranno essere inoltrati ad Edilcassa attraverso la denucia mensile SOLDO. Di seguito possono essere visualizzati i manuali esplicativi delle procedure da seguire:
Obbligo denuncia INAIL per assenze fino a tre giorni a partire dal 12 ottobre 2017
Area: Contrattuale
Si informa che dal 12 ottobre 2017 scatta, per le imprese, l'obbligo di comunicazione in via telematica all'INAIL, ai fini statistici ed informativi, entro 48 dal ricevimento del certificato medico, degli infortuni sul lavoro che comportano un'assenza fino a 3 gg., oltre a quello dell'evento. Si tratta di un adempimento introdotto dl Decreto del Ministero del Lavoro 183/2016, istitutivo del SINP (Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione nei luoghi di lavoro), che doveva entrare in vigore già a partire dal 12 aprile 2017 e che è stato prorogato di ulteriori 6 mesi dal decreto Milleproroghe 244/2016.

Vedi circolare INAIL

Riduzione contributiva settore edilizia per l'anno 2017
Area: Contrattuale

Il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 5 luglio 2017, assunto di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze - pubblicato l’8 agosto 2017 ha confermato per l’anno 2017, nella misura del 11,50%, la riduzione contributiva a favore delle imprese edili, introdotta dall’articolo 29 del decreto legge n. 244 del 23 giugno 1995, convertito con modificazioni nella legge 8 agosto 1995, n. 341, e successive modifiche e integrazioni.

Ricordiamo che il beneficio consiste in una riduzione sui contributi dovuti - nella misura del 11,50% - per le assicurazioni sociali diverse da quella pensionistica e si applica ai soli operai occupati 40 ore a settimana. Non spetta, quindi, per i lavoratori a tempo parziale. Sono interessati alla riduzione i datori di lavoro classificati nel settore industria con i codici statistici contributivi da 11301 a 11305 e nel settore artigianato con i codici statistici contributivi da 41301 a 41305, nonché caratterizzati dai codici Ateco 2007 da 412000 a 439909.

L’INPS, con la circolare 129 del 1 settembre 2017 , riepiloga le condizioni che danno diritto ad ottenere l’agevolazione contributiva e le modalità operative per applicarla; in particolare l’accesso al beneficio contributivo è subordinato alle seguenti condizioni:

  • Possesso dei requisiti di regolarità contributiva attestato dal DURC
  • Rispetto della normativa in materia di retribuzione imponibile
  • Non aver riportato condanne passate in giudicato per la violazione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nel quinquennio antecedente alla data di applicazione dell’agevolazione
Il beneficio potrà essere fruito entro il 16 gennaio 2018, avvalendosi delle denunce contributive UniEmens con competenza fino al mese di dicembre 2017. I datori di lavoro potranno inviare le domande per l'applicazione della riduzione contributiva relativa al 2017 fino al 15 gennaio 2018.